Una valida alternativa alle guarnizioni in elastomero

Le guarnizioni Slipper in PTFE (Politetrafluoroetilene) furono impiegate inizialmente negli USA nel settore aeronautico e solo successivamente in Europa, imponendosi prima nel settore dei servosistemi fluidodinamici di asservimento, quindi in quello della fluidodinamica di potenza. Queste guarnizioni sono una valida alternativa alle tradizionali guarnizioni in elastomero grazie alle loro caratteristiche di basso attrito, resistenza all’usura e all’estrusione, ingombri ridotti ed elevata economicità.

Caratteristiche

La guarnizione Slipper si compone di un segmento in PTFE caricato, che assolve all’azione dinamica della tenuta, e da un anello in elastomero, comunemente costituito da un OR, che assicura la persistenza dell’energia elastica necessaria a garantire nel tempo l’innesco di tenuta. Il PTFE sostituisce la gomma nelle zone dinamiche, producendo un notevole innalzamento dei limiti tecnici del concetto di tenuta.

Vantaggi

Le guarnizioni Slipper offrono i seguenti vantaggi:

• Lunga durata.
• Affidabilità a lungo termine.
• Resistenza di attrito eccezionalmente bassa anche senza lubrificazione.
• Tenuta bidirezionale.
• Effetto di stick-slip inesistente.
• Nessun adesione alle controsuperfici per lunga inattività, ambienti critici o basse temperature.
• Effetto raschiante elevato, modulabile con scelta del profilo idrodinamico.
• Elevata resistenza all’estrusione e all’effetto Diesel.
• Ampio spettro di resistenza chimica.
• Alloggiamento in cava chiusa di minimo ingombro radiale e assiale e di semplice realizzazione.
• Gamma dimensionale fornibile molto vasta

Applicazioni tipiche

Gli anelli Slipper trovano applicazione nella fluidodinamica delle medio-alte pressioni e delle alte velocità anche in assenza di lubrificazione, nella fluidodinamica degli organi di regolazione analogica e di controllo, dei servosistemi e in generale nell’oleodinamica di posizionamento ad alto potere risolutivo, nonché nei sistemi ad alta affidabilità nei lunghi periodi. È frequente l’uso dello Slipper quale tenuta su movimenti rotatori, rotato-traslativi lenti, nonché quale antiestrusore per iperpressioni in tenute statiche e semistatiche. 

Fridle Group è fornitore per il mercato italiano degli anelli Slipper prodotti da Fluorten: è disponibile a magazzino una vasta gamma di varianti alla versione base dell’anello Slipper per garantire prestazioni ottimali per ogni impiego. L’azienda fornisce anche i nastri Fluor-S, realizzati in PTFE caricato,  impiegati nei pattini guida pistone e stelo per evitare il contatto metallo-metallo, riducendo l’usura.


Previous articleSistemi di tenuta fin dal 1979
Next articleGuarnizioni in EPDM espanso: cosa sapere?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here