tenute nel cielo

Nel 1903, Orville Wright prese il volo con il primo aeromobile a motore nella storia e così nacque l’aviazione. Ai giorni nostri è in circolazione una flotta di oltre 16.000 aerei passeggeri e cargo, che entro il 2032, grazie a 4,4 miliardi USD di investimenti dovrebbe raddoppiare. Il rapido sviluppo del settore aerospaziale ha imposto l’esigenza di fornitori di qualità per la fornitura di tenute  affidabili.

La sicurezza è infatti un fattore critico in questo settore: un guasto porterebbe a conseguenze tragiche. 

Gli aeromobili prevedono numerosi impianti idraulici, dai comandi ai freni, dalle sospensioni ai carrelli di atterraggio. Inoltre, tutte le superfici di controllo sulle ali e sulla coda degli aeromobili più grandi sono ad azionamento idraulico: questi impianti richiedono numerose tenute, spesso di tipologie differenti, per impedire l’ingresso di impurità, prevenire eventuali perdite di lubrificanti e creare un effetto di contropompaggio per una maggiore efficienza.

Molto utilizzate  per gli impianti idraulici degli aeromobili sono le tenute in PTFE, per via del basso attrito di questo materiale, del suo ampio range di temperature di esercizio e della sua resistenza ai lubrificanti.

Il settore richiede inoltre  attuatori sempre più robusti e con intervalli di manutenzione sempre più lunghi. Le tenute negli attuatori idraulici presentano tradizionalmente una durata di 1.500 ore, ma gli sviluppi più recenti hanno permesso di raggiungere una durata di  85.000 ore per le tenute degli attuatori del Boeing 787 e addirittura di 100.000 ore per quelle dell’Airbus A350. 

I tecnici Fridle Group sono a tua disposizioni per consigliarti le tenute più adatte per le tue applicazioni nel settore aerospaziale: clicca qui! 


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here