Guarnizioni in poliuretano: scopri i vantaggi!

0
618

Tra i polimeri utilizzati nel settore delle guarnizioni vi è il Poliuretano – PU. Si tratta di una resina uretanica  ottenuta tramite reazione tra poliolo, di-isocianato ed estensore di catena. Troviamo due tipologie di poliuretani a seconda del tipo di poliolo di base: polietere e poliestere. Gli elastomeri in TPU (poliuretani termoplastici)  garantiscono ottime prestazioni meccaniche, un’eccellente resistenza alla trazione, oltre che una buona resistenza alla lacerazione, all’abrasione e al taglio. Sono generalmente compatibili con oli minerali, grassi, idrocarburi e con molti tipi di solvente. Presentano invece una scarsa compatibilità con acqua calda, acidi, soluzioni alcaline e vapore.

poliuretano

Gli esperti Fridle Group sono a tua disposizione per illustrarti nel dettaglio i vantaggi di una guarnizione realizzata con questo materiale:

  • resistenza nel tempo, anche in condizioni critiche
  • durezza fino a 60 Shore D
  • durata fino a 4 volte superiore a resina fenolica e PTFE.

Ce l’abbiamo messa tutta, ma nessuno di noi è riuscito a piegare questo materiale: guarda il video!

Contatta gli esperti Fridle Group!

Riceverai informazioni dettagliate.






     Leggi la nostra Privacy and Cookies Policy e accetta le condizioni di utilizzo e trattamento dei tuoi dati. Tratteremo sempre le informazioni da te inserite con rispetto.



    Previous articleInnesti rapidi e tubi flessibili per altissime pressioni
    Next articleManutenzione degli impianti oleodinamici: che strumenti uso?

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here