Fridle Group può fornire guarnizioni in Polietilene di qualità per le tue applicazioni

Il Polietilene (PE) è uno dei polimeri più antichi e ancora oggi il più utilizzato:  costituisce il 40% del volume totale della produzione mondiale di materie plastiche.  Viene anche chiamato con il nome di Politene o, in alcuni casi, anche come Polietene e la sua sigla generale è PE. 

La storia del Polietilene

Scoperto quasi accidentalmente da E.W. Fawcett e R. O. Gibson, vide la sua prima produzione l’1 settembre 1939, lo stesso giorno in cui iniziò la seconda guerra mondiale. Inizialmente veniva considerato solo un materiale con delle eccellenti proprietà isolanti dall’elettricità. Durante la seconda guerra mondiale fu utilizzato in grandi quantità nelle applicazioni collegate ai radar. Finita la guerra stava rischiando di scomparire fino a quando non si scoprì che le sue proprietà sono molto più versatili di quello che si pensava. Fondamentale nel mondo della plastica fu la scoperta di Karl Ziegler che scoprì la reazione di dimerizzazione completa dell’etilene in butilene. Subito in seguito scoprì il modo di ottenere alti polimeri lineari dell’etilene in condizioni di temperatura e pressione basse. Queste scoperte segnarono l’inizio della rivoluzione nel mondo dei polimeri.

Le caratteristiche del Polietilene

Le caratteristiche tecniche del polietilene dipendono fortemente dal suo peso molecolare, dal tasso di cristallinità e dalla distribuzione dei pesi molecolari. Questo materiale offre una elevata resistenza agli agenti chimici, all’urto, all’abrasione, alla corrosione, e possiede un elevato grado di viscosità. È resistente all’acqua, alle soluzioni saline, agli acidi, agli alcali, all’alcool e alla benzina. È incompatibile però con acidi ossidanti come l’acido Nitrico, l’acido solforico e gli alogeni.

Tipologie di Polietilene

I diversi tipi di polietilene si distinguono in prima battuta per il diverso peso molecolare (inteso come lunghezza delle catene polimeriche che costituiscono il materiale), che ha effetti diretti sulle proprietà di ciascuno. I PE più comunemente usati sono quelli cosiddetti ad “alta densità”, come il PE-HD, il PE-HMW (alto peso molecolare) e il PE-UHMW (altissimo peso molecolare). Esiste anche una gamma a bassa densità, che comprende il PE-LD e il PE-LLD, che però viene utilizzata prevalentemente come materiale per imballaggio o per stampaggio di componenti a bassa funzionalità, a causa delle proprietà meccaniche molto scarse.

Quali sono le applicazioni delle guarnizioni in Polietilene?

Le guarnizioni in polietilene possono essere utilizzate per scopi alimentari essendo atossiche e poiché assorbono in maniera molto ridotta acqua o liquidi. Sono adatte anche per il settore automobilistico, elettrodomestico e per utilizzo in carpenteria. Le guarnizioni in Polietilene trovano impiego anche nei vari settori di assemblaggio ove non è richiesta una resistenza alle alte temperatura. Si utilizzano normalmente con temperature tra i – 40°c ed + 80°c
Se volete  chiedere maggiori informazioni sulle guarnizioni in Polietilene fornite da Fridle Group e siete interessati a ricevere le schede tecniche, non esitate a contattare l’azienda.


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here