fluid connectors

I fluid connectors possono essere contaminati?

Un escavatore, un trattore o qualsiasi altro veicolo pesante è dotato di molti metri di tubo idraulico, che oltre a trasportare fluidi contiene tantissimi agenti contaminanti. Tali contaminanti arrivano a misurare dai 2 ai 5 micron: si tratta di dimensioni ben inferiori ai 40 micron dei granelli di polvere che intravediamo comunemente.

Quali problematiche generano?

Nonostante siano così microscopici, gli agenti contaminanti nei fluid connectors possono generare problematiche enormi, riducendo drasticamente l’efficienza dei sistemi. E’ importante dunque capire le cause delle contaminazioni per contrastarle al meglio evitando il verificarsi di usure e guasti prematuri.


Quando avviene la contaminazione?

Purtroppo, ha inizio sin dal momento dell’installazione dei tubi all’interno della macchina idraulica e aumenta durante le fasi di taglio, crimpatura, curvatura e svasatura.


Quali sono gli effetti?

I contaminanti non hanno bordi lisci, presentano una forma irregolare e tagliente che provoca abrasioni e graffi sulle superfici in metallo. Una volta che si inseriscono nel sistema, questi agenti si moltiplicano e, quando l’olio entra nel gruppo rotante della pompa, iniziano il loro viaggio creando danni quali ad esempio: spostamento del cilindro, guida a singhiozzo, prestazioni rallentate, funzionamento errato e guasti che hanno come conseguenze un aumento della necessità di manutenzione, costi operativi più elevati, minore produttività.

Gli esperti Fridle Group sono a tua disposizione per aiutarti a fronteggiare al meglio i rischi di contaminazione fornendoti i sistemi di tenuta più adeguati alle tue applicazioni: contattaci! 


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here