Quando un sistema oleodinamico esistente presenta problemi di efficienza, affidabilità, sicurezza o non è più in grado di soddisfare le esigenze operative dell’azienda può essere necessario effettuare il revamping. Il revamping può consentire l’ottimizzazione dei componenti esistenti o l’installazione di componenti più efficienti portando a un miglioramento dell’efficienza complessiva del sistema, che può tradursi in un minore consumo di energia. Questo processo può comportare una serie di interventi, tra cui…

-La sostituzione di componenti come pompe, valvole, cilindri, tubazioni o raccordi che sono diventati obsoleti, usurati o inefficaci.

-L’introduzione di nuove tecnologie come sistemi di controllo avanzato, sensori intelligenti o automazione.

-L’ottimizzazione del design.

-La manutenzione predittiva e operazioni quali la pulizia, la sostituzione dei fluidi, la taratura dei componenti e l’ispezione per identificare e risolvere problemi potenziali.

Modifiche ai componenti per garantire la conformità alle normative più recenti.

-L’aggiunta di sistemi supplementari come sistemi di raffreddamento, filtraggio dell’olio o dispositivi di sicurezza avanzati. 

I principali vantaggi del revamping di un impianto oleodinamico sono:

-Miglioramento dell’efficienza energetica: l’ottimizzazione dei componenti esistenti o l’installazione di componenti più efficienti o può portare a una riduzione dei consumi di energia e al miglioramento dell’efficienza complessiva del sistema.

Aumento della vita utile dell’impianto: Il revamping è spesso un’alternativa economica alla sostituzione completa di un impianto oleodinamico e l’installazione di componenti più durevoli e resistenti all’usura può contribuire a prolungare la vita utile del sistema oleodinamico. Ciò comporta anche una riduzione delle interruzioni della produzione e costi di manutenzione inferiori.

-Miglioramento delle prestazioni: attraverso il revamping, è possibile integrare tecnologie più moderne, come l’automazione avanzata, il monitoraggio in tempo reale e l’uso di sensori intelligenti che possono migliorare le prestazioni complessive del sistema, ad esempio aumentando la velocità. Ciò può essere cruciale per soddisfare nuovi requisiti di produzione o per aumentare la produttività.

-Miglioramento della sicurezza: Il revamping può comportare l’installazione di sistemi di sicurezza avanzati o di dispositivi di controllo più precisi, migliorando la sicurezza degli operatori.

-Conformità normativa: In alcuni casi, il revamping può essere necessario per garantire che un impianto oleodinamico sia conforme alle normative e agli standard industriali più recenti. 

Maggiore sostenibilità ambientale: l’ottimizzazione di un sistema oleodinamico può contribuire a ridurre le perdite di fluido idraulico e le emissioni inquinanti, portando benefici all’ambiente.

E’ importante pianificare attentamente il revamping e coinvolgere professionisti esperti per garantire che il sistema aggiornato soddisfi le aspettative di prestazione e sicurezza dell’azienda.

HT-Hydraulic Technology, gruppo acquisito da Fridle Group, dopo una prima valutazione dell’impianto esistente, cerca di identificare fin da subito problemi o aree di miglioramento per poi passare al progetto e all’installazione finale. 

Contatta gli esperti Fridle Group!

Riceverai informazioni dettagliate.






     Leggi la nostra Privacy and Cookies Policy e accetta le condizioni di utilizzo e trattamento dei tuoi dati. Tratteremo sempre le informazioni da te inserite con rispetto.



    Previous articleSoluzioni di tenuta per la transizione ecologica 

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here